Appalti pubblici: per impugnare occorre un interesse a ricorrere, anche soltanto ai fini della rinnovazione della gara

Al fine di proporre una impugnazione ammissibile innanzi agli organi della Giustizia amministrativa, occorre che il ricorrente, tra l’altro, sia titolare di un interesse a ricorrere. L’interesse a ricorrere rappresenta, in altri termini, una delle Read More …

Appalti pubblici: mancata iscrizione delle riserve e domanda giudiziale di risoluzione per inadempimento della p.a.

In caso di appalti pubblici, la mancata iscrizione delle riserve nei termini stabiliti dalla legge (o dal capitolato d’appalto) non impedisce affatto la proposizione da parte dell’appaltatore della domanda giudiziale volta alla risoluzione del contratto Read More …

Pensioni militari: arriva il sì al ricalcolo anche dalla Sezione Centrale d’Appello della Corte dei Conti

Lo scorso 8 novembre 2018, con la sentenza n. 422, la Sezione Giurisdizionale Centrale d’Appello della Corte dei Conti si è per la prima volta pronunciata – dopo le numerose sentenze emesse in primo grado da Read More …

Ricalcolo pensioni militari: favorevole anche la Corte dei Conti della Toscana

E’ di pochi giorni fa un’ulteriore conferma del consolidarsi dell’orientamento giurisprudenziale favorevole al riconoscimento del diritto al ricalcolo della pensione in base all’aliquota maggiorata al 44%, di cui all’art. 54 del d.p.r. n. 1092/1973, per Read More …

Danni da “colpa medica”: cosa fare per ottenere il risarcimento?

Per danni da “colpa medica” s’intendono tutti i pregiudizi (fisici, morali ed anche patrimoniali) che siano stati diretta conseguenza di trattamenti medico-sanitari eseguiti in modo non corretto, se non imperito e negligente. Potrà trattarsi in Read More …

Ricalcolo pensioni militari: la Corte dei Conti dice sì all’aliquota maggiorata al 44%. Chi può fare ricorso e come procedere

Dopo le pronunce di segno negativo del 2017, prima la Corte dei Conti della Sardegna (con la sentenza n. 2/2018) e poi la Corte dei Conti della Puglia (con la recentissima sentenza n. 468/2018), hanno Read More …

Riconoscimento della causa di servizio: quali diritti e quali rimedi in caso di diniego?

Cos’è la c.d. “causa di servizio”? Si parla nell’uso corrente di “causa di servizio” per indicare in modo sintetico quelle ipotesi in cui un militare od un appartenente alle forze di polizia (o comunque un Read More …

Separazione coniugale: cosa succede quando la casa è di proprietà dei genitori di uno dei coniugi?

Capita spesso che i genitori, al fine di sostenere i propri figli, concedano loro una casa in comodato gratuito, nella quale questi possano vivere col coniuge. Tale contratto, che molto spesso si basa su di Read More …

Il licenziamento della lavoratrice-madre: è legittimo anche in caso di chiusura di un singolo reparto?

1. Divieto generale di licenziamento della lavoratrice-madre ed eccezioni Come è noto, l’art. 54 del d.lgs n. 151/2001 stabilisce il divieto di licenziamento della lavoratrice dall’inizio del periodo di gravidanza fino al termine dei periodi Read More …

I danni causati dagli animali domestici: quando si è tenuti al risarcimento?

Frequenti sono stati i casi di cronaca nei quali la questione del risarcimento del danno causato dagli animali domestici è stata oggetto di discussione. Si pensi ad esempio all’ipotesi tipica dell’aggressione da parte del cane Read More …

Assunzione e contratto di lavoro: cosa accade quando manca la firma?

Il contratto di lavoro subordinato non richiede necessariamente la forma scritta. Quest’ultima è prevista solo in presenza di determinate ipotesi o clausole contrattuali (si pensi ad esempio al caso in cui il contratto preveda un Read More …

Militari e lavoro agile al tempo del coronavirus

L’emergenza sanitaria in atto nel nostro Paese ha inciso in maniera rilevante anche sulla vita quotidiana del personale delle Forze Armate. Non solo infatti sono aumentati i compiti dei militari – ora chiamati anche a Read More …

Assegno divorzile: nessun assegno per l’ex moglie che lavora in nero

1. Niente assegno divorzile per l’ex coniuge che lavora a nero, se… Con l’ordinanza n. 5603/2020 la Corte di Cassazione cassa con rinvio la sentenza della Corte d’Appello di Venezia, affermando l’impossibilità di riconoscere a Read More …

Abbandono del tetto coniugale e addebito della separazione: per la Cassazione bastano 48 ore

Per la Cassazione è bastata una latitanza di due giorni lontano da casa per addebitare la separazione al coniuge che aveva abbandonato il tetto coniugale. E’ questa la vicenda che si è verificata a Sassari, Read More …

Addebito della separazione: è sufficiente il tradimento presunto?

1. Per la Cassazione il tradimento solo presunto è sufficiente a giustificare l’addebito della separazione (ma con dei limiti) La risposta al quesito relativo alla possibilità di richiedere l’addebito della separazione sulla base di un Read More …

Abbandono del tetto coniugale: causa sempre l’addebito della separazione?

1. Non sempre l’abbandono del tetto coniugale determina l’addebito della separazione Con l’ordinanza n. 648 del 15 gennaio 2020 la Corte di Cassazione è tornata a pronunciarsi in tema di separazione dei coniugi, ribadendo che Read More …

Alienazione parentale: sì al risarcimento del danno

1. Cosa s’intende per alienazione parentale L’alienazione parentale, o PAS (Parental Alienation Syndrome), così come descritta dallo psichiatra Richard A. Gardner, consiste in un disturbo che insorge quasi esclusivamente nelle controversie per la custodia dei Read More …